Categorie
Articoli Farmacologia

Panico da Coronavirus

Come non andare nel panico da Coronavirus in questi giorni?

Da residente della provincia di Pavia, appena esco di casa e incontro qualcuno l’argomento Coronavirus è l’unico che viene affrontato; quindi torno a casa e per distrarmi un po’ accendo la TV: solo invitati speciali dalla zona rossa che ripetono sempre le stesse cose facendo passare sempre le stesse immagini; decido di spegnere la tele e dare un’occhiata ai social, qui incontro molta più creatività, tutti esperti virologi che dicono la loro sull’argomento, tra il serio, il panico e battute di cattivo gusto. Non rimane che spegnere tutti i dispositivi elettronici e tornare a un buon romanzo cartaceo.

E’ giusto informarsi e seguire cosa accade intorno a noi ma senza trasformare quello che sta succedendo in un’ossessione e cercando di rimanere ancorati alla realtà dei fatti.

Questo virus non provoca mortalità in maniera preoccupante, ma è sicuramente molto contagioso e può dare complicanze che possono richiedere un ricovero ospedaliero.

Diventa quindi molto importante che tutti noi collaboriamo per contenere l’epidemia in modo da non rischiare di intasare reparti ospedalieri che non sarebbero forse in grado di ospitare elevati numeri di ricoveri.

Il nostro paese non ci sta chiedendo di andare in guerra, ci stanno semplicemente chiedendo di rispettare norme igieniche basiche, di evitare luoghi affollati, di rimanere in casa il più possibile.

Forse questa potrebbe essere l’occasione per riscoprire la lentezza, per apprezzare il silenzio delle nostre mura domestiche, per aprire quel libro che vorremmo leggere da tempo e che continua a prendere polvere sullo scaffale.

Forse potrebbe essere l’occasione per cambiare il nostro punto di vista sulla frenesia quotidiana e recuperare ritmi persi.

Forse dobbiamo smetterla di sentirci animali chiusi in gabbia e accettare questa situazione transitoria senza correre a svuotare i supermercati.

Forse sarebbe saggio fermarsi a leggere con attenzione, rispettare e mettere in pratica il decalogo divulgato dall’ Istituto Superiore di Sanità, che riporto qui di seguito, per rinfrescare la memoria a tutti:

  1. Lavati spesso le mani
  2. Evita il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  3. Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani
  4. Copri bocca e naso se starnutisci o tossisci
  5. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico
  6. Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol
  7. Usa la mascherina solo se sospetti di essere malato o assisti persone malate
  8. I prodotti Made in China e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi
  9. Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus
  10. In caso di dubbi non recarti al Pronto Soccorso: chiama il tuo medico di base e se pensi di essere stato contagiato chiama il 112

1 risposta su “Panico da Coronavirus”

Sono d’accordo con te Anna, stanno tutti esagerando, avere accortezza e limitare quello che è il nostro quotidiano, ok … ma da qui ad avere paura che il mondo stia per finire, beh !! ce ne passa. Bisogna solo seguire le regole base che ci hanno fornito e stare tranquilli .. tutto passerà.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.