Categorie
Articoli Benessere Nutrizione

I benefici del tè verde Matcha

Il tè verde Matcha dal colore vivace e dal profumo intenso costituisce una tradizione antichissima della cultura giapponese e della cerimonia del tè ed è annoverato nella nostra cultura tra i “super food”.

La sua particolarità sta nel fatto che le sue foglie si raccolgono a mano, vengono fatte essiccare e poi macinate a pietra: se ne ricava così una polvere finissima verde smeraldo che può essere mescolata direttamente nell’acqua calda, nel latte, nello yogurt, o che può essere utilizzata in cucina per realizzare numerose ricette.

Questo tipo di tè verde apporta importanti benefici per la salute; vediamoli nel dettaglio.

  • E’ particolarmente ricco di polifenoli e antiossidanti grazie alla sua preparazione per sospensione e non per infusione classica che permette a queste sostanze di trovarsi in concentrazioni maggiori: infatti una tazza di tè matcha contiene un quantitativo di antiossidanti dieci volte superiore rispetto al tè verde classico.

Gli antiossidanti contenuti aiutano a contrastare i radicali liberi causa di numerose patologie e responsabili dei processi di invecchiamento;

  • E’ ricco di L-teanina e caffeina; il primo è un amminoacido in grado di aumentare i livelli di dopamina e serotonina nel cervello stimolando concentrazione, favorendo rilassamento, il buon umore e contrastando il nervosismo indotto dalla caffeina che mantiene però la sua azione energizzante; in pratica il tè verde matcha induce uno stato di “vigile relax” ed è per questo che spesso viene assunto in Oriente prima delle sessioni di meditazione;
  • Contiene elevate concentrazioni di clorofilla dall’azione drenante, depurativa e disintossicante;
  • Stimola la termogenesi ed accelera il metabolismo e venendo così considerato un importante alleato nei regimi dietetici atti a portare la perdita di peso;
  • E’ ricco di vitamina C e zinco, fondamentali per il corretto funzionamento del sistema immunitario;
  • Studi in atto sembrano dimostrare che il tè verdè matcha possa aiutare ad abbassare il colesterolo e a stabilizzare la glicemia.

Il mio invito è quello di iniziare a introdurre questo super food nelle abitudini alimentari quotidiane: a me personalmente piace frullato nel kefir insieme a foglie di menta e basilico da consumare a metà mattina o a metà pomeriggio; esistono inoltre numerose ricette che lo impiegano nella preparazione di torte, budini e gelatine di frutta.

Basta un po’ di fantasia, una piccola ricerca online e le idee di certo non mancano!!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.